DELEDDA, UN FUMETTO DA NOBEL

Share Button

di Andrea Loi

I romanzi di Grazia nelle matite di Mureddu e Brocca

 

TRE NOVELLE
Grazia Deledda
Illustrate da Manuelle Mureddu e Maurizio Brocca
Edito da Associazione Bestistòria, 2016

 

due professionisti dell’illustrazione, Manuelle Mureddu e Maurizio Brocca, qui a confronto con la più importante scrittrice sarda di ogni tempo.
Le tre novelle sono: La festa del Cristo, L’uccello d’oro e Colpi di scure.
La scelta dei testi che compongono la pubblicazione è dovuta a diversi fattori importanti sia dal punto di vista letterario che storico.
La festa del Cristo (1911) è considerata dalla critica come la novella più completa e complessa di Grazia Deledda, esemplificativa per stile e tematiche.
L’uccello d’oro, scritta negli anni del fascismo e pubblicata postuma nel 1939, ha la particolerità di essere stata rifiutata dall’editore non per la qualità letteraria, ma per le tematiche ritenute poco consone al clima politico del periodo.
Colpi di scure (1905), è una storia che solo apparentemente narra l’incontro di due uomini, racconta invece uno scontro di epoche e di civiltà, di sfruttamento delle risorse, sullo sfondo di una Sardegna disboscata in maniera selvaggia.

 

Illustrazione di Manuelle Mureddu da “L’Uccello d’Oro”

 

Pin It

Lascia un commento