Volta la carta

Volta la carta

Share Button

euro-cup-5

Si respira aria nuova al Banco dopo la vittoria di coppa

Forse il peggio è passato. Non sarà il caso di immaginare un triplete prossimo venturo, un bis dello storico scudetto di Lawal e Dyson ed un ritorno immediato tra le grandi.

Ma in queste giornate sono successe molte cose importanti.

La prima è che l’intelligenza di Stefano Sardara ha finalmente deposto l’orgoglio ed ha fatto pubblica ammissione di alcuni errori di valutazione, in una torrida conferenza stampa ricca di notizie.

Chi ha portato Sassari sul tetto italiano ha diritto ad un grandissimo credito per molti anni.

La seconda è che il mercato si è mosso con decisione.

Addio all’incolpevole ed altalenante Haynes, buon giocatore di attacco ma play disordinato e mancato leader. Ora aspettiamo di scoprire se Josh Akognon sia solo un micidiale cecchino o la mente che cerchiamo dall’inizio del campionato.

Il ritorno in Sardegna del motivatissimo Kadjj, stavolta chiamato ad un ruolo di protagonista, potrebbe spostare gli equilibri vicino al canestro.

La larga vittoria contro i magiari permette alla Dinamo di presentarsi al match contro il Galatasaray con la carica agonistica per disputare un incontro ancora legato all’ipotesi di qualificazione.

Ora bisogna dare il tempo a Mitchell di entrare nell’anima di questa squadra e ritagliare un ruolo di trascinatore a misura del proprio innegabile talento.

Dal Palaserradimigni sono pervenute alla rinfrancata tifoseria tante buone indicazioni, nella brillante prestazione contro lo Szolnoki.

Logan è stato devastante nel primo tempo e ritrova la condizione proprio quando i giochi si fanno decisivi.

Benissimo anche Alexander e migliore l’apporto di Varnado, che non è un fenomeno ma sembra scrollarsi di dosso una certa ansia da prestazioneche condizionava il suo rendimento.

La notizia più sorprendente è la presenza palpabile di Petway, che stavolta è sembrato un giocatore di basket degno di tale nome. Ora bisogna difendere la posizione di classifica valida per i play-off, e cercare di risalire prepotentemente con il quintetto nuovo di zecca. Ha ragione il presidente, che rinnova la fiducia al serio e laborioso Marco Calvani: sta cominciando un nuovo campionato per il Banco di Sardegna.

Dinamo Banco di Sardegna 90 – Szolnoki Olaj 74

Parziali: 24-13; 18-23; 19-20; 29-18.

Progressivi: 24-13; 42-36; 61-56; 90-74.

 Dinamo Banco di Sardegna. Petway 12, Mitchell 10, Logan 21, Formenti 1,Pellegrino, Devecchi 3, Alexander 19, D’Ercole, Sacchetti, Stipcevic 8, Eyenga , Varnado 16. All. Marco Calvani.

Szolnoki – Burrell 23, Keller 3, Wittmann 4, Vojvoda 16, Vrbanc 7 , Somogy 3, Borisov 6, Jones 6, Kovacs 5, Gregory 2. All. Peter Port.

Arbitri i signori Antonio Conde, Joseph Bissang e Cici Gential.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons