Visite mediche gratuite, mostre, eventi, spettacoli: consigli per un 8 marzo dissidente.

Share Button

I nostri consigli per un otto marzo all’insegna della libertà di pensiero, del diritto ad una salute libera e informata, del diritto alla cultura, alla riflessione e al confronto.

La nostra selezione di eventi per un otto marzo dissidente.

Al Centro Donna dell’ospedale Binaghi di Cagliari visite ginecologiche e senologiche gratuite, oltre che consulenze cardiologiche, diabetologiche, per la cefalea e per smettere di fumare.

A Cagliari la rete locale di Non Una di Meno – Manc’una de mancu ha organizzato una manifestazione per dire “No” alla violenza sulle donne. Il corteo parte alle ore 9 dai Giardini pubblici che attraverserà viale Regina Elena, piazza Costituzione, viale Regina Margherita, piazza Darsena, via Roma e largo Carlo Felice, per invadere, infine, piazza Yenne.

Alla MEM di Cagliari è visitabile fino ad oggi la mostra “Donne della Resistenza”.

“Un sorriso oltre le sbarre”, incontro con le detenute del carcere di Uta in programma a partire dalle 15. I canti della tradizione femminile, interpretati da Elena Ledda, faranno da colonna sonora all’iniziativa promossa dall’associazione Socialismo Diritti Riforme, con la collaborazione della sezione cagliaritana della Fidapa. Il progetto vuole sensibilizzare opinione pubblica e istituzioni sulla condizione delle detenute e delle agenti della Polizia Penitenziaria.

Alle 17.15 in via Ancona a Cagliari “Ripartiamo dalle donne…piccole ribelli e storie di lavoro”, una serata tra riflessioni sulle tematiche di genere e teatro.

Giornata D al Nuraghe Losa di Abbasanta, il 9 marzo alle 15.30, è un omaggio alle donne, alla loro storia e alle loro storie, alle loro battaglie e alle loro conquiste. L’archeologa Anna Depalmas racconterà “Le mani nell’argilla: Donne e vasi della Sardegna Preistorica”.

A Capoterra la Passeggiata in rosa: “Un fiocco rosa per Maristella” è dedicato a una ragazza di Capoterra morta per una leucemia. L’iniziativa vuole mettere in luca l’importanza e la necessità della medicina di genere.

Amnesty International dedica l’8 marzo a 20 donne straordinarie che nel mondo lottano con contro violenze, abusi e discriminazione. Il Gruppo di Sassari, dalle ore 18.00 alle 20.00 accoglierà, nella sede di via P.ssa Yolanda 66, quanti vorranno conoscere Amnesty International e le sue attività in difesa dei diritti umani.

La Libreria Dessì e Il Colombre a Sassari in occasione dell’8 Marzo presentano “Io, Virginia e Pillon”, drammatizzazione scenica tratta da “Una stanza tutta per sé” di Virginia Woolf con Luana Mulas e Giuseppe Salaris. Alle 19:00 allo Spazio Eventi Libreria Dessì, l.go Cavallotti 17.

Ad Alghero la rassegna “Una donna può tutto”. Una parte importante della rassegna è dedicata a Gabriella Rosaleva, regista attiva sulla scena italiana dalla fine degli anni Settanta ai primi anni Duemila tra cinema, televisione e radio. Il 7 e 8 marzo saranno proiettati a partire dalle 16:30 presso il Teatro Civico di Alghero tre dei suoi film: La vocazione, Viaggio a Stoccolma e Processo a Caterina Ross, nella versione restaurata presentata all’ultima edizione del Torino Film Festival.

Alle 17:00 a Perfugas in occasione della giornata internazionale della donna l’evento “La donna nella società nuragica” vuole essere un modo diverso di celebrare la figura femminile che ha sempre rivestito un ruolo centrale anche nelle civiltà preistoriche.

CATEGORIES
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons