Un Diablo sulla Rocca

Share Button

10846457_10204424084955413_2397391665231308147_nPiero Pelù ed i Litfiba sono le stelle del Capodanno castellanese

CASTELSARDO cala l’asso.
Dopo settimane di febbrili trattative e di segreti appuntamenti telefonici, improbabili illazioni e secche smentite, ecco il nome prestigioso scritturato dalla giunta di FRANCO CUCCUREDDU, che ancora una volta riesce a

catalizzare l’ attenzione mediatica nazionale intorno al bellissimo BORGO MEDIOEVALE adagiato sul Golfo dell’Asinara. Il Capodanno sarà rigorosamente rock, e gli interpreti sono di prima grandezza: parliamo dei risorti LITFIBA dell’istrionico frontman PIERO PELU’ e del talentuoso GHIGO RENZULLI, rilanciati prepotentemente

nell’empireo nazionale dopo l’attesa riappacificazione.

Un colpo da maestro, che certamente richiama il pubblico delle grandi occasioni ai piedi del trecentesco gioiello della rocca.

La serata sarà aperta da una qualificata rock-band isolana, i GROG del funambolico cagliaritano JOE PERRINO, prima che una pioggia di policromi FUOCHI ARTIFICIALI incendi l’azzurro notturno del mare dal CASTELLO DEI DORIA alla fine della scatenata esibizione live.

L’eccitante NOVITA’ è nella scelta del repertorio che i due artisti hanno deciso di confezionare per la platea in arrivo da tutta la Sardegna: si tratta dei brani storici del gruppo fiorentino, elaborati tra il 1987 ed il 1989, e simbolicamente accorpati in un’ideale TRILOGIA DEL POTERE.

Sono gli anni di “TEX” e “DESAPARECIDO”, per intenderci: gli aficionados più fedeli di questo sound nuovo e ribelle, dissacratore e così originale pregustano un concerto indimenticabile, più tardi scortato da qualcuna delle nuove e buone canzoni forgiate dopo la saggia pace dei capelli brizzolati, che chiude con intelligenza le baruffe giovanili.

Castelsardo perpetua con ingegno e sacrificio una tradizione impeccabile, che ha chiamato a salutare sul palco nelle annate precedenti tanti nomi di assoluto rilievo del panorama nazionale: Francesco Renga ed Alex Britti, i Negramaro ed i Negrita, i Tazenda e Le Vibrazioni, Raf e Max Gazzè, Neffa e Max Pezzali, Paola Turci e Marina Rei, Dolcenera ed i Gemelli Diversi, Irene Grandi ed Alessandra Amoroso.

A questo cast da Festival di Sanremo bisognerebbe aggiungere tutti i big catapultati per la Pasquetta castellanese, che sono tantissimi ed altrettanto ragguardevoli: ma ci sarà il tempo di ritornare sul tema.

Quello che invece è da sottolineare è il grande esercizio di ingegneria finanziaria per realizzare il Capodanno 2015.

Non è stato infatti intaccato un euro del bilancio comunale, sottoposto ai severi vincoli coercitivi del Patto di Stabilità.

Il denaro utile è giunto da un fondo speciale destinato alla promozione di eventi di rilevante valenza turistica e commerciale.

Questa volta Piero Pelù e la sua salute ballerina non tradiranno.

Che la festa cominci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons