Sassari, mercati rionali chiusi. Si cercano soluzioni

Sassari, mercati rionali chiusi. Si cercano soluzioni

Share Button

Il Comune sta studiando progetti riorganizzativi che valutino la riduzione del numero degli stalli ma con l’incremento delle giornate in cui esporre la merce, soprattutto per quanto riguarda il mercato del lunedì di piazzale Segni e quello dell’emiciclo del sabato della Coldiretti

Come previsto dalla normativa nazionale e regionale per il contrasto alla diffusione del Coronavirus, è necessario stabilire nuove modalità organizzative che consentano di assicurare le distanze interpersonali,  Attualmente i mercatini settimanali hanno spazi troppo ristretti tra uno stand e l’altro e il rischio è che si creino assembramenti.

È necessario valutare la ridistribuzione degli stalli, le modalità di verifica degli accessi all’area mercatale, i percorsi interni, e le modalità di controllo rivolte a evitare gli assembramenti e ad assicurare il fondamentale obbligo del distanziamento interpersonale.

 

Riaprono l’Ecocentro e le isole ecologiche

Da oggi, martedì 19 maggio, riaprono le isole ecologiche mobili. La cadenza settimanale e gli orari  restano gli stessi che venivano seguiti al momento della sospensione causata dall’emergenza sanitaria: in piazzale Segni tutti i martedì dalle 8.30 alle 13, in via Camboni a Li Punti i giovedì dalle 8.30 alle 13 e il sabato nell’agro, come indicato nei calendari.

Mercoledì 20 maggio, riaprirà anche alle utenze domestiche il centro di raccolta di via Montello, con gli orari in vigore al momento della sospensione: dal lunedì al venerdì dalle 8:15 alle 13 e dalle 14:30 alle 16:30, il sabato mattina dalle 8:15 alle 12:30.

Le riaperture saranno regolamentate dall’osservanza di tutte le disposizioni di legge, pertanto, per un sereno e regolare svolgimento del servizio, i cittadini sono invitati ad attenersi strettamente ad alcune linee guida.

L’ingresso al centro di raccolta di via Montello è consentito a un numero limitato e predeterminato di utenti, in maniera da evitare assembramenti e da garantire l’osservanza della distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone; è obbligatorio indossare i guanti e la mascherina; è assolutamente vietato il conferimento di rifiuti provenienti da utenze Covid-19 o da utenze in cui siano presenti soggetti in stato di quarantena obbligatoria; questo dovrà essere attestato con un’autocertificazione e un documento d’identità valido, prima del conferimento.

Chi si presentasse sprovvisto di autocertificazione dovrà compilarne una che sarà fornita dagli operatori addetti alla ricezione.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons
error: