ROCK ‘ON! ABBRACCIA UN SOGNO!

ROCK ‘ON! ABBRACCIA UN SOGNO!

Share Button

Musica e sport per una serata all’insegna della solidarietà

Attesissima la serata di beneficenza all’insegna del rock venerdì 16 febbraio alla Cuerva Rock, ex Strada Provinciale Quartucciu-Gannì, a partire dalle ore 20. Musica, sport, spettacolo saranno il collante per la serata di solidarietà Rock ‘on! Abbraccia un sogno, ideata da Christian Farci, frontman dei Last Criminal Explosion.

«Da qualche mese mi chiedevo come potessimo renderci utili attraverso la musica non solo noi ma anche tutti i nostri amici musicisti coi quali scambiamo amichevolmente i palchi del Cagliaritano»

Christian Farci

Ivan Sabiu e Lauro Porcu, organizzatori del Rock ‘on, evento musicale itinerante, hanno risposto preso a questo quesito di Farci. Sette band locali di vario genere, dall’hard rock al pop, si esibiranno gratuitamente sul palco per aiutare il gruppo Abbracciamo un sogno, gruppo costituito da pazienti oncologici dell’ospedale Businco.

Oltre ai Last Criminal Explosion, band rock ispirata ai favolosi anni ’70, con inediti e brani, sono stati i primi a rispondere al richiamo della solidarità; sul palco saliranno i Tanzler, con cover che spaziano dal pop al rock moderno, le One More Size, un trio acustico femminile con repertorio pop anni ’90-2000, i RoosterS, rock blues, i Bluff, rock, hard rock e rockabilly, i Sings of Life, band tributo ai Pink Floid, e Marco Leo, cantautore e polistrumentista apprezzato nel panorama nazionale.

Numerosi anche gli sponsor che hanno deciso di aderire all’iniziativa, appartenenti a diversi settori e in diversi comuni del Cagliaritano.

L’ingresso alla serata sarà con offerta libera. Tutto il ricavato servirà a finanziare preparatori atletici, allenamenti e iscrizione delle pazienti alla maratona Cagliari Respira 2018.

«Lo sport è importante per tutti: nel caso delle pazienti diventa fondamentale. Mi piaceva l’idea di dare un valore ancora più grande al mio lavoro ascoltando le esigenze delle pazienti e dei loro familiari. Quando mi hanno proposto la serata di Rock ‘on siamo state davvero molto entusiaste»

Dolores Palmas, infermiera al Day Hospital del Businco

Abbracciamo un sogno.

Dolores Palmas, infermiera al Day Hospital del Businco che nel 2010, insieme a una paziente oggi scomparsa, decise di far nascere un gruppo spontaneo di auto-aiuto. Lo chiamarono Abbracciamo un sogno, perché – come recita il loro slogan – “di cancro si vive”. Inizialmente aderirono 4, 5 donne: oggi sono arrivate a oltre 250, mentre attorno al gruppo Facebook gravitano oltre 2700 utenti. Al gruppo non ci si iscrive. Semplicemente si partecipa, se si ha piacere, alle varie iniziative che tutte le settimane vengono proposte, come ascolto e condivisione, cineforum e incontri col nutrizionista.

Tutto è pronto sul palco della Cueva: «Siamo pronti a contagiare tutta la nostra energia rock», ha concluso Farci.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons