ROBERTO TOLA CANDIDATO AI GRAMMY AWARDS

Share Button

Il musicista e compositore sassarese, candidato al prestigioso premio statunitense.

 

 

Il musicista e compositore sassarese Roberto Tola, continua a collezionare riconoscimenti a livello internazionale, per il suo già pluripremiato primo lavoro discografico Bein’ Green, che l’hanno visto calcare gli stage di importanti teatri mondiali, come i prestigiosi Lincoln Center di New York e il The Avalon di Hollywood, vincendo importanti contest musicali come il famoso Indipendent Music Awards di New York, Global Music Awards di Los Angeles, l’Indie Music Channel Awards di Hollywood, ed oltre.

Un medagliere questo di tutto rispetto che hanno finora visto l’artista collezionare ben 17 differenti premi e riconoscimenti in meno di un anno e mezzo. Anche il Comune di Sassari aveva conferito una menzione d’onore al musicista, lo scorso agosto 2018, proprio per gli eccezionali risultati conseguiti con l’attività musicale, e per il ruolo di ambasciatore della città e dell’isola, che l’artista fa conoscere in giro per il mondo.Ora, l’incredibile notizia, arrivata ieri dagli Stati Uniti a fine serata, che conferma la candidatura di Roberto Tola ai Grammy Awards, gli Oscar della Musica internazionale, la cui finale si svolgerà il prossimo febbraio 2019 ad Hollywood.

Sono onoratissimo di questo nuovo prestigioso riconoscimento, che mi rende orgoglioso e soddisfatto di tanto lavoro fatto in questi anni”.

Lo scorso luglio, infatti, una etichetta discografica di Richmond, aveva proposto all’artista sardo di presentare uno dei suoi recenti brani al prestigioso contest musicale; sogno di ogni musicista e compositore.

La risposta del sassarese non si è fatta attendere, ed è così che la casa discografica, in accordo col musicista, aveva subito presentato il brano Lullaby of Christmas.

Il brano, già pubblicato lo scorso dicembre 2017 su tutte le piattaforme musicali, vede anche la partecipazione del talentuoso trombettista Bill McGee, assiduo frequentatore delle classifiche Billboard.

Ora, a seguito dell’ammissione al contest, il brano suddetto è sottoposto all’attenzione della Recording Academy e dei propri membri votanti, un gruppo di esperti sparsi intorno al globo, famosi musicisti, importanti giornalisti del settore, produttori, artisti e lavoratori dello spettacolo di assoluta esperienza e competenza.

Le votazioni termineranno il 31 ottobre. A seguito di ciò, i fortunati che supereranno tali votazioni, saranno poi oggetto di una ulteriore votazione il prossimo dicembre 2018.

Sarà in questa occasione che si conosceranno definitivamente i 5 nominati scelti e meritevoli di vincere la famosa e tanto sognato trofeo, il piccolo megafono dorato dei Grammy Awards, il prossimo 10 Febbraio 2019 allo Staples Center di Hollywood.

Questa grande notizia riguardo i Grammy, non deve però far dimenticare che Roberto Tola ha incassato anche un’altra prestigiosa nomination, la seconda, dopo quella del 2017, annuncita dall’artista stesso nella sua pagina Facebook le scorse settimane, ovvero, quella dell’Hollywood Music Awards, che si terrà il prossimo 14 Novembre 2018 e che lo vedranno ancora una volta calcare il red carpet del famoso teatro The Avalon.

Qui l’artista avrà nuovamente l’occasione di contendersi la vittoria in una rosa di 10 finalisti, strepitosi artisti, fra i quali spiccano partecipazioni e nomi come quelle di Randy Brecker, Winnie Colaiuta ed Alfonso Johnson, selezionati da una attenta ed esperta giuria.

Nel frattempo, proprio in questi giorni, Roberto Tola sta completando il suo ultimo single intitolato Slow Motion, che vede la partecipazione del talentuoso cantante e musicista californiano Darryl Walker, lavoro questo che sarà incluso nel prossimo album dell’artista, intitolato Colors, e che vedrà la luce la prossima primavera 2019. Una tournee europea dell’artista con la sua band, partirà invece dal prossimo aprile dall’Inghilterra, paese dove Roberto Tola è già molto seguito ed apprezzato. Sarà questa l’occasione migliore per presentare il prossimo album.

Ad maiora…

 

Pin It

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.