QUASI UNA MACUMBA

QUASI UNA MACUMBA

Share Button

Terza sconfitta allo scadere per la Dinamo

Adesso è chiaro: servirebbe un esorcista per il Palaserradimigni, costretto a vivere la terza beffa consecutiva in mentno di due settimane tra le mura amiche. Quello che un tempo era un fortino quasi inespugnabile sta diventando terra di conquista, e non solo per le formazioni blasonate della coppa europea.

La derelitta Cremona arrivava da vittima predestinata, ideale boccone da inghiottire dopo una serie di sfortunati e preoccupanti rovesci.

Invece no.

[13/12/16, 11:06:54] Web solutions Media design Agency: Ancora una volta la cattiva lettura del match nelle fasi decisive ed una cronica debolezza nei rimbalzi offensivi sui tiri sbagliati – in questa statistica il Banco è fanalino di coda della regular season – ha punito Federico Poasquini ed i suoi uomini, ora scivolati quasi ai margini delle prime otto posizioni utili per i play off.
[13/12/16, 11:07:03] Web solutions Media design Agency: L’allarme si fa rosso.
Gl interrogativi sono molteplici: il possibile taglio di Darius Johnson Odom priverebbe la squadra dell’unico terminale offensivo degno, accanto al solito bravissimo e duttile Savanovic.
[13/12/16, 11:07:09] Web solutions Media design Agency: Lydeka vive una pericolosa fase involutiva, Brian e Jack sembrano smarriti e lontani parenti dei tempi guerrieri di Meo e Olaseni è decisamente troppo esile per la causa sassarese. Nel giorno del risveglio di Lacey, ancora una brutta partita in campionato di Carter ed una rotazione del roster indegna di una squadra impegnata sui due fronti.
[13/12/16, 11:07:22] Web solutions Media design Agency: Serve una sterzata.
Deve arrivare subito o si creano le premesse di un malinconico declino della squadra che solo due anni fa si dava alla pazza gioia per uno storico triplete.
La notizia dell’arrivo di Dave Robinson – il formidabile nanetto della NBA – si è rivelata una bufala, come i rumors intorno al rientro di Dyson.
Un play serve: uno vero che distribuisce gioco e si prende responsabilità, ed in grado di armare il cannone della guardia che sarà chiamata a rilevare Johnson Odom in uscita. Ma la cosa che assolutamente deve arrivare dal mercato è un lungo vero.
Da Lawal in poi il festival delle mezze figure non si è mai esaurito.
Adesso il piatto piange. La crisi del Banco di Sardegna sembra senza fine.

*D**inamo Sassari 82 – Vanoli Cremona 83*

Parziali: 25-19; 10-20; 26- 21; 21-23.

Progressivi: 25-19; 35-39; 61-60; 82-83.

*Dinamo Sassari*. Johnson Odom 19, Lacey 17, Devecchi 2, D’Ercole,
Sacchetti 3, Lydeka 4, Savanovic 17, Carter 5, Stipcevic 9, Olaseni 6,
Ebeling, Monaldi . All. Federico Pasquini.

*Vanoli Cremona.* Amato, Mian 7, Gaspardo 6, Harris 2, Carlino 3,
Wojciechowski 3, Biligha 13, Turner 6,  Thomas 16, Holloway 31. All. Cesare
Pancotto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Foto: Ufficio Stampa Dinamo Basket

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons