POETRY SLAM SARDEGNA: A PUPA NIOLU IL PRIMO “A FERRO E FUOCO”

Share Button

di Giovanni Salis

È la poetessa algherese Pupa Niolu, la vincitrice della prima storica edizione del “A Ferro e Fuoco Poetry Slam“, che conquista la giuria popolare scelta fra il pubblico presente a questo sesto poetry slam della nuova stagione 2017/2018, organizzato dalla sezione sarda della LIPS – Lega Italiana Poetry Slam, e ospitato il 27 ottobre scorso sul palco del Teatro Ferroviario di Sassari, uno dei luoghi storici della cultura sarda.

In occasione del centenario della Rivoluzione d’Ottobre russa del 1917, le migliori bocche di fuoco del Poetry Slam Sardegna? si sono sfidate senza esclusione di colpi, verbi, corpo a corpo, all’interno della prestigiosa rassegna teatrale dedicata ai linguaggi del contemporaneo “Marosi di Mutezza” organizzata dalla compagnia teatrale Meridiano Zero?.

Pupa Niolu – già finalista Poetry Slam Sardegna 2017 e reduce dalla menzione speciale Poetry Slam al Premio Ozieri di Letteratura Sarda? 2017 – si è imposta davanti al sassarese Roberto Demontis, al termine di una sfida all’ultimo verso e di un’inedita finale a due che ha appassionato e coinvolto il numeroso pubblico presente accorso per riempire il teatro e seguire con attenzione l’esclusiva serata, comprendente anche il successivo spettacolo teatrale “in terra in cielo” della compagnia Garbuggino/Ventriglia.

La sfida verbale, animata dal Presidente della Federazione Cosmonauticopoetica LIPS Sergio Garau, e supervisionata dal vicepresidente LIPS e notaio infiltrato multibarricata Giovanni Salis, oltre ai due finalisti ha visto all’opera sul palco i supercampioni e le supercampionesse:

Alessandro Doro (Bronzetto d’Oro 2017); Ignazio Chessa (Bronzetto d’Oro 2016); Luana “Amantìa Aisha Martinelli” Farina (Bronzetto d’Oro 2015); Roberta Cucciari (finalista LIPS 2016 e Premio della Critica 2015); Cristiano “Mattié Crisantoi” Mattei (Premio della Critica 2016); Joan Oliva (finalista Poetry Slam Sardegna 2016 e 2017, menzione Poetry Slam Premio Poesia Ozieri 2016 e 2017); Marco Fenudi (menzione Poetry Slam Premio Poesia Ozieri 2016 e finalista Poetry Slam Sardegna 2015, 2016, 2017); Helel Fiori (finalista Poetry Slam Sardegna 2016).

La sfida letteraria era una delle tante tappe della competizione regionale sarda, una delle più vivaci nel panorama nazionale che ormai conta oltre 200 fra poeti e performer; i vincitori di ogni scena parteciperanno alla Finale del “Poetry Slam Sardegna”che si terrà a Gavoi il prossimo 5 maggio all’interno del Festival “Invasione PoETICA”, dove si potrà competere per accedere come rappresentanti sardi alle prossime finali nazionali L.I.P.S. Lega Italiana Poetry Slam.

Il prossimo appuntamento in programma è per il 30 novembre con il “The Rocky HoR Poetry Slam” –  lo slam sassarese che mette il chiodo e manda al pogo la poesia in stage diving dal palco e diverte ride sorride colpisce commuove conquista, il pubblico  – che si terrà ogni ultimo giovedì del mese al club The Hor (The House of Rock) in piazza Mazzotti.

Pin It

Lascia un commento