NON POTHO REPOSARE, LIBRO RICERCA SULLA CANZONE SARDA PIÙ POPOLARE

NON POTHO REPOSARE, LIBRO RICERCA SULLA CANZONE SARDA PIÙ POPOLARE

Share Button

IL CANTO D’AMORE DELLA SARDEGNA CHE DURA DA 103 ANNI

Non potho reposare” (titolo originale: “A Diosa”) è un brano sardo che governa musicalmente l’isola da oltre 100 anni. Tutti i sardi lo conoscono, e da alcuni anni a questa parte, anche chi in Sardegna non ci abita ma la porta nel cuore. Questo brano ha visto molti interpreti, a partire da Mauro Carta fino ad arrivare all’ultima perfomance di Bianca Atzei e i Tazenda. Le versioni più celebri, ricche di fascino che hanno portato questo brano ad essere conosciuto nel mondo, sono quelle di Maria Carta e di Andrea Parodi.

Ora questo brano viene analizzato su carta: Marco Lutzu presenta, il 19 gennaio alle 18:00 all’Auditorium Scuola Media “Maria Carta” di Alghero, il volume “Non Potho Reposare – Il canto d’amore della Sardegna”, risultato di una ricerca di due anni. Il testo propone la storia d’amore, scritta dall’avvocato di Sarule Salvatore Sini nel 1915, che venne poi riadattata nel 1920 dal compositore Giuseppe Rachel sul ritmo di un valzer inglese.

Il titolo originale, “A Diosa”, conseguentemente divenuto Non potho reposare dai primi versi, è il nome che il poeta dà alla figura femminile, e che in spagnolo significa dea, dal termine “endiosar”. Così, senza rendersene conto, l’avvocato di Sarule ha scritto una delle più belle canzoni d’amore mai esistite. Inoltre questa canzone non è mai completa: ogni interpretazione risulta essere una fusione di due poesie, che danno origine appunto al brano “Non potho reposare”. Il libro ne segue le tracce del suo percorso nei diversi generi musicali in cui è stata proposta, e prova a riflettere sul perché abbia avuto un successo così prorompente.

L’iniziativa che ha portato alla realizzazione del libro nasce da un’idea di Ottavio Nieddu e si avvale del supporto del comune di Sarule, paese di origine di Salvatore Sini, autore del testo della poesia A Diosa.

IL CD

Assieme al libro si potrà trovare anche un CD musicale, nel quale sono raccolte le più significative versioni del brano Non potho reposare. 19 artisti, 19 interpretazioni: da Mango e Maria Giovanna Cherchi, Paolo Fresu, Stefano Rachel, Tenore di Nuoro “Janna Bentosa”, Bujumannu & Stone Republic, Alessandro Spedicati e Elisabetta Delogu, Andrea Parodi e Al di Meola, Coro “Vadore Sini” di Sarule, Tazenda, Luigi Lai, Tenores di Bitti “Remunnu ‘e locu”, Maria Carta, Pietro Pretti, Cordas et Cannas, Maurizio Carta, Coro Barbagia, Cuncordu ‘e sette dolores di Santu Lussurgiu, Ilaria Porceddu, gli Sconvolts, Maurizio Carta, Coro di Nuoro.

BIOGRAFIA MARCO LUTZU:

Dottore di ricerca in Storia e Analisi delle Culture musicali, Marco Lutzu ha avuto incarichi come assegnista di ricerca e docente nelle prestigiose università di Cagliari, Palermo, Venezia e Firenze. Etnomusicologo, ha svolto diverse ricerche a Cuba, e in Sardegna, studiando il rapporto presente tra musica e religione, musica rap, e poesia improvvisata.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons