MONT’E PRAMA: BOOM DI VISITE AL MUSEO CIVICO

MONT’E PRAMA: BOOM DI VISITE AL MUSEO CIVICO

Share Button

I GIGANTI ATTIRANO: TURISTI DA OGNI DOVE PER UNA DELLE PUNTE DI DIAMANTE SARDE

“Un’emozione indescrivibile a Mont’e Prama in quell’inverno di 36 anni fa: venivano fuori pezzi di statue da tutte le parti, braccia, teste e busti interi, una distesa enorme di sculture mai viste prima. Eravamo davanti a qualcosa di straordinario”.

Carlo Tronchetti

Nel 2016 il complesso archeologico di Cabras fu il più visitato della Sardegna: nel 2017 detiene il record con dati ancora migliori. Se nel 2016 le presente furono oltre 100.000, nel 2017 i dati raccontano di oltre 167.000, confermando lo scettro al Sinis in campo museale in Sardegna. Ad attirare turisti da ogni dove sono soprattutto i Giganti di Mont’e Prama, “gelosamente” custoditi al museo civico di Cabras. I Giganti avevano dato anche un segnale positivo in borsa.

Risultati importanti, e numeri che fanno sperare per un’isola che spesso viene visitata per le sue spiagge e luoghi caratteristiche, e poco per la sua cultura. Far conoscere i Giganti nel mondo è un motivo di orgoglio per la Sardegna: la cultura, in qualunque forma essa sia, è la cultura del mondo, motivo di orgoglio non solo per il popolo a cui appartiene, ma per tutti.

“I Giganti sono un vero trainante. Chi raggiunge il museo poi si dirige anche negli altri siti archeologici del Sinis. Ecco perché siamo riusciti a raggiungere questo importante risultato”.

Cristiano Carrus, Sindaco di Cabras

Un po’ di storia…

I giganti di Mont’e Prama sono gli unici reperti storici che il mondo nuragico ci ha restituito. Sono rimaste sepolte per secoli: queste statue sono state ricavate da blocchi di pietra che potevano orientativamente pesare fino a 400 chili. Raffigurano arcieri, guerrieri e pugilatori: tre figure che fanno pensare che la Sardegna non si trovasse proprio in quel periodo di crisi e decadenza che gli studiosi hanno sostenuto per anni, ma al contrario, di una società guerriera e rivoluzionaria.

Tutte le statue hanno naso e sopracciglia marcate e grandi occhi composti da due cerchi concentrici.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons