L’onore non basta

L’onore non basta

Share Button

Eurolega-2015-2016-8

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ancora sconfitta la Dinamo di Eurolega

 

Ancora una sconfitta onorevole e di misura nel lento ed istruttivo calvario del girone di qualificazione di Eurolega : il Maccabi Tel Aviv ha espugnato il Palaserradimigni tra gli applausi del nostro pubblico.

Ancora zero punti per il Banco in questa esperienza troppo superiore all’attuale statura tecnica degli scudettati di Stefano Sardara, che comunque con il nuovo nocchiero manifestano promettenti segnali di risveglio tecnico e caratteriale.

Ieri mancavano l’indecifrabile Petway ed il fuoriclasse David Logan, alle prese con alcuni malanni fisici che hanno limitato la preparazione fisica di questi giorni.

I due atleti sono stati risparmiati per il campionato e la rotazione del roster contro gli israeliani è stata fatalmente limitata.

L’assenza del cecchino americano con passaporto polacco stavolta ha esaltato il miglior Haynes della stagione, pirotecnico con bombe dalla distanza ed alcune atletiche iniziative.

L’ex Siena e Milano è una buona guardia solo un poco discontinua, e questa performance sottolinea l’assenza principale della nuova Dinamo costruita da Pasquini: serveun play vero per puntare in alto.

Con lui sono emersi un buon Varnado, che i nuovi schemi difensivi rendono più attento al rimbalzo e su certi movimenti di pick&roll avversari prima troppo agevoli; e lo stesso Eyenga è piaciuto con alcuni momenti molto interessanti di gioco.

Alexander è ancora lontano dalla migliore condizione, ma l’uomo di Taiwan sarà utilissimo nel momento caldo degli scontri diretti di play-off.

Tra le file di un Maccabi decoroso ma nemmeno lontano parente della corazzata di migliori anni, segnaliamo la chirurgica freddezza dalla distanza di Rochestie, la grande forza dell’immarcabile Mbakwe ed il solito grande Landsberg, autentico top player della competizione continentale.

Dinamo Banco di Sardegna 74 – Maccabi FOX Tel Aviv 76

Parziali: 15-20; 18-20; 16-17; 22-19.

Progressivi: 15-20; 33-40; 52-57; 74-76.

Dinamo Sassari – Haynes 26, Petway, Formenti, Pellegrino, Devecchi, Alexander 10, D’Ercole 2, Marconato, Sacchetti 2, Stipcevic 2, Eyenga 13, Varnado 19. All. Marco Calvani.

Maccabi Tel Aviv – Farmar, Smith, Bender 3, Randle 8, Segev, Pnini 16, Ohayon 3, Landesberg 19, Ofoegbu 3, Rochestie 14, Mbakwe 8, Onuaku 2. All. Zan Tabak.

Arbitri: Sasa Pukl (SLO), Milovije Jovcic (SER) e Carlos Peruga (SPA).

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons