La vendetta di Re Giorgio

La vendetta di Re Giorgio

Share Button

olimpia-milano-dinamo-2014-5

L’Armani Jeans doma uno spento Banco e consuma la rivincita

E’ stata una vittoria netta ed inequivocabile al Forum.

Se nelle partite secche di Coppa la Dinamo è stata giustiziere implacabile di Milano, in campionato la legge del più forte è inequivocabile.

Gli uomini di Banchi giungono al diciottesimo alloro consecutivo nella regular season e non perdono in campionato tra le mura amiche dal marzo 2013: incredibile!

L’approccio della Dinamo è stato molle e svagato, con Hackett che ha dispensato assist ed iniziative vincenti per un Gentile irrefrenabile ed in odore di NBA.

Il team di Meo Sacchetti ha tirato malissimo dalla distanza ed ha subìto la forza di Samuels, coadiuvato dalle terribili stelle filanti di Kleiza e del formidabile MarShon Brooks.

Nelle file sarde benissimo Jerome Dyson topscorer con 27 punti.

Logan è andato a lune alterne come Sanders, e Lawal è stato travolto dai lunghi lombardi.

Ora la Dinamo perde il secondo posto ad opera della agguerrita Venezia ed è chiamata ad un riscatto immediato in casa contro Trento, dopo questa brutta figura.

Lo scudetto è prenotato da Re Giorgio, salvo complicazioni.

Olimpia Milano 97 – Dinamo Banco di Sardegna 80

( 26-17, 30-16, 23-18, 18-29)

Olimpia Milano: Ragland 8, Brooks 20, Gentile 20, Gigli, Cerella 1, Melli, Elegar 1, Kleiza 15, James, Hackett 15, Samuels 14, Moss 3. All. Luca Banchi.

Dinamo Sassari: Logan 15, Formenti, Sanders 12, Devecchi 3, Lawal 8, Chessa, Dyson 27, Sacchetti, Vanuzzo, Brooks 10, Kadji 5. All. Meo Sacchetti.

Arbitri: i signori Sahin, Seghetti e Caiazza.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons