LA MOLE INCONTRA LE REINAS

Share Button

Un’omaggio alle donne sarde al Salone Internazionale del Libro di Torino

 

La locandina del Salone Internazionale del Libro di Torino 2017

 

Quest’anno, alla Fiera del Lingotto, 31 case editrici sarde presenteranno la nuova produzione letteraria con un calendario ricco di dibattiti, manifestazioni  e rappresentazioni teatrali.

Il filo conduttore che animerà la trentesima edizione del Salone Internazionale del Libro (dal 18 al 22 maggio) è  intitolato“Oltre il confine”, un argomento non scelto a caso: Nicola Lagioia, direttore editoriale del Salone, spiega i motivi del tema, a cominciare dall’immagine guida realizzata da Gipi: “L’immagine dell’edizione numero trenta è un libro che scavalca un muro: non è, chiaramente, di questi tempi, un’immagine neutrale. Non è un’immagine oleografica, perché la cultura – per chi la intende come la intendiamo noi – non è un oggetto da mettere in vetrina ma una forza viva, trasformativa, che modifica il paesaggio circostante, che qualche volta cambia addirittura le carte in tavola, o le regole del gioco, che non ti lascia come ti aveva preso, che ti consente di fare esperienza”.

In questo contesto, la Regione Sardegna, in collaborazione con l’Associazione Editori Sardi (Aes), omaggia le donne sarde “di valore”, le Reinas, che con la loro forte personalità hanno lasciato il segno sulla cultura, contribuendo a rendere grande il romanzo della nostra storia.

L’assessore regionale della Cultura, Giuseppe Dessena, parla dell’evento come “un appuntamento importante per il comparto e nel quale la Regione crede e ha investito in passato e investe oggi risorse. Una vetrina fondamentale per il libro isolano che avrà così una visibilità che lo porta oltre i confini regionali e nazionali. Quest’anno sarà declinato un tema a me particolarmente caro, quello delle donne, e delle loro storie di vita vissuta con determinazione, coraggio“.

 

Le novità editoriali della Sardegna saranno mostrate nelle sezioni “Tra Isola e Mondo” e “Reinas“; le 23 proposte mostreranno le personalità femminili che hanno caratterizzato la storia dell’Isola, come Eleonora D’Arborea, Grazia Deledda, Maria Lai ed Edina Altara.

In particolare, ad apertura il Salone, il tema della violenza sulle donne sarà il fulcro del dibattito “La faccia oscura della Luna. Storie di donne tra sfida e violenza“, titolo dell’omonimo libro edito da Condaghes, occasione in cui si ricorderà Nereide Rudas. (fonte: Ansa).

 

Pin It

Lascia un commento