Il gentiluomo del sabato sera

Share Button
foto-fabrizio-frizzi

Foto: lanostratv.it

Qualche sprovveduto aveva previsto il suo precoce declino. Ma la lunga e fortunata carriera di un grande presentatore televisivo non è mai legata ai pronostici di uno sciocco, e nemmeno all’usura di un fortunato evento televisivo come Miss ItaliaFabrizio Frizzi è sempre sulla cresta dell’onda.

L’elegantissimo protagonista di tante prime serate della Rai continua a vivere la sua eterna luna di miele con il grande pubblico, che apprezza l’eloquio forbito ed i modi garbati, l’aria da gentleman e la risata contagiosa di questo impeccabile conduttore. Tutti i colleghi parlano con grande simpatia di lui, e lo definiscono un’ottima persona e non soltanto uno showman di razza. Non è un caso, che l’appello lanciato da Antonello Fresu e Stefania Faggiani sia stato raccolto con disarmante naturalezza da un grande nome come lui, che si è presentato spontaneamente all’appello della Sardegna per alleviare le sofferenze economiche di una popolazione duramente colpita dalla tragedia di novembre. Accanto a lui è presente la bella e spigliatissima Stefania Serra, che dalle reti di Al Jazeeraha facilmente conquistato con il talento naturale l’approdo alle reti satellitari Sky di Rupert Murdoch.

A cinquantasei anni, Fabrizio Frizzi è ancora un eterno giovanotto curioso della vita ed amabilmente giocherellone.La sua aria sorniona ha guadagnato crescenti simpatie, anche perchè un’educazione di altri tempi ed una tecnica sopraffina sono valori quasi perduti in un mondo di improvvisatori e di arroganti ciarlatani. Una peculiare caratteristica del suo innegabile bagaglio professionale è un non comune eclettismo, che in diverse stagioni del suo percorso comunicativo gli ha consentito di destreggiarsi con disinvoltura tra la televisione ed il ruolo di credibile concorrente di “Ballando fra le stelle”, il doppiaggio del personaggio di Woody in Toy Story e  l’operetta “La Vedova Allegra” con i grandi Andrea Bocelli e Cecilia Gasdia, la fiction Rai “Non lasciamoci più” con l’incantevole Debora Caprioglio ed una traccia nel rievocativo disco “QPGA-Questo piccolo grande amore” di Claudio Baglioni.

Tanti cimenti affrontati con una rara passione ed una fanciullesca voglia di emularsi e crescere in questo caleidoscopio di esperienze. Fabrizio ha cominciato presto, con le trasmissioni dedicate ai ragazzi. Ricordiamo i promettenti esordi  con “Il barattolo” e “Tandem” affidato alla storica ed inimitabile Enza Sampò. La prima vera occasione la offre il vulcanico autore e regista siciliano Michele Guardì, con la moderna ed insolita trasmissione “Europa Europa , condivisa con una giovane e bella Elisabetta Gardini, non ancora coinvolta nell’esercizio della politica. Il boom arriva più tardi, con i format più amati dalla gente: il seguitissimo “Scommettiamo che…?” accanto all’ottima Milly Carlucci, tra il 1991 ed il 1995; ed il casalingo ed accogliente “I fatti vostri”, che porta il salotto familiare dentro il teleschermo. Altre esperienze di Fabrizio Frizzi sono il “Luna Park” con altri presentatori Rai a rotazione; un “Gran Premio Internazionale della TV” spartito con una leggenda come Corrado; “Domenica in” e “Per  tutta la vita” dedicato alle coppie innamorate, con la soave Romina Power ad intrattenere con lui il trepidare dei promessi sposi.

Negli ultimi anni Fabrizio Frizzi è poi tornato in televisione per altri gradevoli programmi di intrattenimento, come “Piazza Grande”, l’interessante “Cominciamo bene” dedicato alla salute ed al wellness – condotto con competenza e piglio sicuro –  il brioso quiz a premi “I soliti ignoti” e la scatenata sfida di “Attenti a quei due”, con uno scatenato Max Giusti a stuzzicare la sua parte ludica. Ed ora la partnership dell’ironica Antonella Clerici nella conduzione del baby talent del sabato Rai: “Ti lascio una canzone”. Un palmarès di primissimo ordine, per quello che a buon diritto è da ritenere uno dei maggiori protagonisti della televisione italiana. Il suo nome è legato soprattutto alle tante edizioni del concorso di bellezza più importante, il “Miss Italia” ultimamente caduto in disgrazia: e non certo per l’inadeguatezza di un primattore bravo e fine come pochi altri.

Ora il grande cuore di Fabrizio batte per la nostra isola, in una serata che ha visto sul palcoscenico l’affascinante giornalista Stefania Serra, il fenomenale talento di Ilaria Porceddu ed Attilio Fontana, il carisma di Bianca Atzei, la bellissima sfilata di moda della Eles di Silvia e Stefania Loriga, il blues del ritrovato Andrea Poddighe, il balletto e tante altre ghiotte sorprese. Ma è la scelta generosa ed istintiva di Fabrizio, il grande motore di una serata trionfale nella risposta del pubblico pagante. Conoscere un beniamino della televisione, dividere con lui una breve istantanea sul telefonino, rubare un autografo alla sua esemplare cortesia ha regalato una giornata indimenticabile al pubblico di casa. Era il giusto premio alla solidarietà di Sassari verso i fratelli colpiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons