HIV – L’UNIVERSITA’ DI CAGLIARI SCOPRE LA PIANTA SARDA CHE BLOCCA IL VIRUS

Share Button

Hypericum scruglii, la pianta la cui molecola inibisce la replicazione del virus HIV-1

La ricerca, coordinata da Francesca Esposito e Cinzia Sanna del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università di Cagliari, ha come obiettivo di ridurre la quantità di farmaci assunti dai pazienti sieropositivi.

L’Università di Cagliari, in collaborazione con altri ricercatori dell’ateneo sardo, delle Università della Campania e dell’Insubria e del Max Planck Institute for Chemical Ecology di Jena (Germania), scopre una pianta che blocca la pericolosissima replicazione del virus HIV.

Si tratta di una specie endemica che cresce negli altopiani carbonatici dell’Isola centro-orientale (i Tacchi dell’Ogliastra e l’area intorno a Laconi), il cui nome latino è “Hypericum scruglii”.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica “PlosOne”.

La molecola individuata nella pianta, potenzialmente, riesce a bloccare la riproduzione del virus HIV-1, agendo sugli enzimi dello stesso.

Cinzia Sanna, coordinatrice della ricerca:

“non si tratta di una pianta tossica, ma anzi già utilizzata nella medicina popolare. L’olio ottenuto da un’altra specie di Hypericum viene utilizzato per lenire le ustioni”.

 

Enzo Tramontano, professore di Microbiologia e presidente della Facoltà di Biologia e Farmacia dell’Università di Cagliari:

“Serviranno studi specifici per migliorare la struttura chimica della molecola e renderla più potente”.

Pin It

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.