Fascino esotico

Share Button

animali_esoticiGli italiani amano gli animali. Le statistiche sono chiarissime: nel nostro paese si contano infatti oltre 60 milioni di animali da compagnia e più di 4 famiglie su 10 possiedono un amico peloso con cui condividere le giornate. Ovviamente i preferiti, come era da prevedere, sono cani e gatti.

C’è un fenomeno però che è decisamente in crescita. Molte persone infatti, sempre più spesso manifestano il desiderio di poter tenere con sé animali un po’ più particolari e meno comuni rispetto a quelli che siamo abituati a vedere nelle nostre case. Usando un brutto termine sono quelli che vengono tecnicamente definiti “animali d’affezione non convenzionali” e che comunemente siamo abituati a chiamare “animali esotici”.

Iniziamo immediatamente col dire che occuparsi di questi amici che arrivano da lontano non è affatto semplice e bisogna che la scelta sia doppiamente responsabile. Accade purtroppo che a volte ci si approcci a questo tipo di creature solo trascinati dalla moda del momento e se questa dovesse essere l’unica motivazione, sappiamo ben prevedere quale potrà essere il destino dell’animaletto di turno una volta passato l’entusiasmo iniziale. Senza contare che spesso si tratta di animali già sfortunati poiché sottoposti alla violenza di un lungo viaggio da paesi lontani, uno stress incredibilmente pesante che a molti di loro costa anche la vita.

Se volete quindi occuparvi di furetti, rettili, piccoli roditori, uccelli o pesci tropicali non dovete dimenticare che la linea tra cura e maltrattamento in questi casi è molto sottile e si chiama “consapevolezza”.

Ecco quindi una serie di importanti regole da seguire per poter godere della compagnia dei vostri animaletti preferiti ma senza procurare loro delle sofferenze:

  • Se acquistate un esemplare appartenente ad una specie protetta informatevi subito sulla normativa vigente e conservate i documenti che vi vengono rilasciati. Sarà estremamente importante per smascherare eventuali traffici illegali dai paese d’origine.
  • Cercate un veterinario che sia esperto nelle cure della specie del vostro nuovo amico così da ricevere sempre dei consigli sanitari adeguati. Almeno una volta ogni sei mesi effettuate i controlli medici in modo da tenere sotto controllo la salute del vostro animale: ricordatevi che non vive nel suo habitat naturale e potrebbe essere più soggetto alle malattie.
  • Cercate anche di capire quali sono le esigenze sociali dell’animale che avete scelto. Ricordatevi che a differenza di cani e gatti questo tipo di animale ha esigenze differenti. Alcune specie devono vivere in solitudine e mal sopporteranno la convivenza con altri inquilini di casa, altre invece, i pappagalli ad esempio, hanno necessità di socializzare con esemplari della propria specie.
  • Chiedete sempre ad un esperto quali siano le condizioni migliori di trasporto in modo da non arrecare traumi all’animale. Procuratevi perciò un trasportino adatto.
  • Prima di portare a casa il vostro nuovo amico procuratevi tutto il necessario per poterlo accogliere al meglio. Non lasciate nulla all’improvvisazione. Ci sono oggetti che possono essere acquistati in seguito ma altri devono essere già presenti: terrari, acquari, voliere, gabbie, mangiatoie, beverini e una quantità di cibo adatto.
  • Se doveste avere dei dubbi sullo stato iniziale di salute del vostro amico non azzardate mai delle terapie fai-da-te ma rivolgetevi immediatamente ad un esperto. Spesso un animale esotico può essere curato agevolmente, basta che riceva le cure adatte che solo un buon veterinario può garantirvi.
  • Denunciate sempre alle autorità competenti qualsiasi evidente situazione di maltrattamento in cui potreste imbattervi. Ricordatevi che gli animali esotici, proprio perché arrivano da lontano e perché sono meno conosciuti sono quelli che subiscono più abusi.

Per qualsiasi informazione più specifica potete comunque sempre rivolgervi ad associazioni preparatissime che vi aiuteranno nel comprendere il modo migliore di prendervi cura del vostro amico esotico:

– AAE (Associazione Animali Esotici)  www.aaeweb.net

– SIVAE (Società Italiana Veterinaria Animali Esotici) www.sivae.it

– SIVASZOO (Società Italiana Veterinaria Animali Selvatici e da Zoo) www.sivaszoo.it

Ogni animale è in grado di interagire con noi e noi siamo in grado di interagire con ogni animale, l’importante è sapere come.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pin It

Lascia un commento