DONNA CON LA GONNA E DAL PUGNO DURO

DONNA CON LA GONNA E DAL PUGNO DURO

Share Button

di Angelo Sanna

Difesa Personale Femminile, tra istinto primordiale e profonda consapevolezza di sé

La difesa personale femminile non è uno slogan, ma un percorso possibile fatto di istinto, sopravvivenza, spontaneità, profonda consapevolezza di sé e del mondo che ci circonda. La  missione  che  ci  siamo  dati  è  quella  di  proporre  a  ragazze  e  donne  – lontane  per  mille  motivi  da  corsi  e  palestre  –  l’occasione  di  conoscere quelle  capacità  auto  protettive  e  quelle  risorse  istintive  che  possono contribuire a salvarle da un’aggressione. Attraverso  il  nostro  corso “Primvm  Vivere”  una  donna  ha  a  disposizione quegli elementi che potrebbero fare la differenza in un’aggressione. Troppo spesso si partecipa a corsi anti aggressione in cui si da alle partecipanti un’ idea pericolosa e fuorviante della difesa personale. Di frequente si vedono maestri  dell’illusione  che  con  l’insegnamento  di  tecniche  impossibili  da realizzare, in una vera aggressione, danno false certezze.

primum-vivere

La  difesa  personale  femminile  ha  ragioni  d’essere  differenti  dal  praticare arti marziali, sport da combattimento e  metodi “street fighting”. Non è un sistema  operativo  specialistico  ma,  per  sua  stessa  natura,  un insieme  di conoscenze  psicofisiche  legate  alla  pura  sopravvivenza.
Per  il  90%  un fattore mentale. Potete  immaginare  la  conoscenza  della  difesa  personale, come  quella necessaria  ad  utilizzare  il  giubbotto  salvagente  di  un  aereo:  conoscere  le vie di esodo e l’ ubicazione delle maschere di ossigeno. Nozioni apprese in 5 minuti che possono salvare la vita.
La  difesa  personale  va  pensata  come  uno  strumento  salvavita  e come  le cinture  in  auto;  ragion  per  cui  non  è  necessario  ripetere  il  corso  per imparare ad usarle. Il  primo  pilastro  di  un  corso  di  autodifesa  è  identificabile  nella  linearità: semplicità tecnica, movimento naturale, pratica essenziale e spontanea. Il  nostro  protocollo  di  difesa  personale “Primvm  Vivere”,  in  un  incontro base di 4 ore, contiene argomenti dal taglio pratico.

self-defence

Ad esempio:
-Palestra e realtà
-Linguaggio del corpo
-Fisiologia stati d’animo
-Gestione spazio di relazione
-Utilizzo della voce
-Strategie di dissuasione-
-Barriere di interdizione
-Modello di risposta rapida
-Risorse primordiali auto protettive
-Simulazioni progressive
Niente divise, niente cinture e diplomi da appendere. Nessuna foto ricordo con le partecipanti. L’abbigliamento, quello di tutti i giorni.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons