DINAMO KO ALL’OVERTIME, LA VITTORIA VA A CANTÙ

DINAMO KO ALL’OVERTIME, LA VITTORIA VA A CANTÙ

Share Button

CANTÙ NON MOLLA, I GIGANTI BIANCOBLU CADONO  DOPO UN OVERTIME 102-96

Foto DinamoBasket.com

Nell’anticipo della prima giornata di ritorno la Dinamo Banco di Sardegna cade sul parquet lombardo dopo una partita-battaglia di 45′: l’overtime premia il Cantù, padrona di casa.

Degli energici Dyshawn Pierre, Darko Planinic e Jonathan Tavernari accendono la fuga biancoblu nella terza frazione, dopo un primo tempo in equilibrio, ma non basta. I lombardi del Cantù si riportano con uno sprint in partita e chiudono al 40′ in pari. L’overtime fatale per la Dinamo: i giganti sardi non trovano lo sprint esatto e cedono 102-96.

Martedì la Dinamo Banco di Sardegna disputerà il Game 12 di BCL, mentre attesissima a Sassari la sfida contro l’Auxulium Torino che sabato arriverà al Palaserradimigni.

La sfida.

Il coach Pasquini schiera in campo Bamforth, Pierre, Jones, Hatcher e Polonara, il coach lombardo Sodini schiera Smith, Culpepper, Crosariol, Chappell e Raucci.

Primo tempo equilibrato: partono i lomabrdi con Chappell e Crosariol, la Dinamo risponde con Polonara e Pierre. Grazie ad un minibreak di Culpepper Cantù si porta in vantaggio (11-6), ma i sardi recuperano in fretta con Bamforth e Hatcher. I biancoblu siglano la partià con Polonara, e volano via con Spissu e Planinic (21-24). Condotti sempre dal trio Bamforth, Pierre e Jones si portano fino al +9, ma i lombardi non ci stanno e sprintano con il trio Thomas, Crosaiol e Chappel. Pierre prova ad interrompere il break di 8-0, ma i Cantù non si ferma e va avanti con la tripla di Smith. Il contropasso arriva con Planinic, che manda le squadre agli spogliatoi con un punteggio di 41 pari.

I padroni di casa partono in maniera energica nella terza frazione, portandosi subito 7-2. I biancoblu non ci stanno, e mettono a segno un break di 13 lunghezze, condotti da un energico Dysham Pierre, Planinic e Polonara. Chappell spezza l’energia della Dinamo e porta avanti il Cantù assieme a Thomas. Al 30′ si chiude 57-68 per la Dinamo, grazie a Tavernari e Spissu. L’ultimo quarto si apre con la battaglia dalla lunga distanza tra Chappell e Hatcher, poi Tavernari e Parrillo. La Dinamo si mantiene in vantaggio 66-77, ma Cantù non ci sta e si porta ad un solo possesso di distanza grazie a Smith, Culpepper e un fallo antisportivo sanzionato a Tavenrari. Con meno di 4′ il punteggio è 76-79: prima Hatcher, con un gioco da tre punti, poi bomba di Polonara, ridanno respiro alla Dinamo. Crosariol e Chappel spezzano il ritmo della Dinamo e portano il Cantù a -3. Fallo tecnico ai sassaresi: i padroni di casa non sbagliano il canestro del sorpasso con Parrillo. Pierre, con un’ultimo sprint, va in lunetta e fa 1/2. La sirena chiude il match sull’86 pari.

Overtime

I 5 minuti supplementari mostrano i padroni di casa che vogliono vincere a tutti i costi, e scappano sul +6 con Thomas e Parrillo. I giganti biancoblu riescono a recuperare grazie ad un fallo sanzionato a Chappell: Pierre e Bamforth riportano la Dinamo a 94-93. Smith allunga le distanze portando a casa altri due punti, e Chappell firma invece i due canestri che chiudono definitivamente il match, che finisce 102-96.

Sala stampa.

Coach Federico Pasquini:

“Abbiamo perso una partita che potevamo portare via. Non siamo stati in grado di chiudere la partita per cui complimenti ai ragazzi che hanno fatto una partita vera con tutto il cuore. Tolti alcuni frangenti del secondo quarto abbiamo difeso bene. Siamo partiti bene in difesa e in attacco, nonostante Hatcher e Bamforth non abbiano fatto tanto canestro, siamo stati bravi e furbi a trovare altri terminali offensivi. Per il resto è un momento in cui va così, ora dobbiamo ripartire. Oggi abbiamo dimostrato di poter tornare a essere la squadra che eravamo due settimane fa e abbiamo digerito la sconfitta di Montacarlo.

Riguardo il fallo tecnico:

Il tecnico mi è stato fischiato perché avevo la punta del piede sulla linea. Ho visto la reazione che volevo dai miei ragazzi, specie contro una squadra che in casa sta facendo bene e purtroppo in una serata di poca precisione al tiro dei nostri due principali terminali offensivi. Peccato pensavamo di poterla portare via, purtroppo l’ho decisa io con quel tecnico a 58’’ della fine con la palla in mano, pestando la linea. Ero stato avvisato, ma penso ci sia tecnico e tecnico: un fallo del genere fischiato nel secondo quarto ha un peso diverso di uno a 58’’ dalla fine”.

Comunicato stampa del 20.01.2018

Risultati:

Pallacanestro Cantù 102 – Dinamo Banco di Sassari 96

Parziali: 21-24; 20-17; 29-18; OT 16-10.

Progressivi:21-24; 41-41; 57-68; 86-86; OT 102-96.

Cantù.  Smith 23, Culpepper 13, Pappalardo, Cournooh 3, Parrillo 11, Tassone, Crosariol 14, Maspero 2, Raucci, Chappell 22, Thomas 14. All. Marco Sodini.

Banco di Sardegna. Spissu 5, Casula, Bamforth 8, Planinic 19, Devecchi 1, Pierre 26, Jones 2, Stipcevic, Hatcher 10, Polonara 14, Picarelli, Tavernari 11. All. Federico Pasquini.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons