Dinamo ancora corsara in Lombardia

Dinamo ancora corsara in Lombardia

Share Button

varese-dinamo-2015-4

Varese dopo Cantù’: convincente vittoria esterna a casa dei Sacchetti

 

 

Varese ha regalato una grande festa a Meo Sacchetti ed a suo figlio Brian.
Prima ha omaggiato l’indimenticabile asso e tiratore del glorioso squadrone di tanti anni fa: il cecchino ed il guerriero, il leader naturale ed il campione duttile e generoso di un team che appartiene di diritto alla storia dorata del basket italiano, nella quale Sassari fa capolino da poche stagioni.

Poi è iniziato il confronto tra i sardi scudettati e la giovane Metis di Paolo Moretti, che ha subìto presto i diritti della classe di una Dinamo pronta ad imparare la lezione dei fenomeni russi in Eurolega.
Il Banco difende meglio e con maggiore discernimento, nonostante un inopinato infortunio cancelli presto Varnado dalla geografia del match.
Continua il momento di involuzione dello stralunato Petway, ma il chirurgico Logan ed il devastante Alexander sono sufficienti per controllare l’inerzia della partita. Fanno bene anche certe iniziative di Eyenga, i piazzati di Stipcevic ed un ritrovato Sacchetti jr nelle fasi finali della contesa.

Tra i lombardi ha fatto buona regia il croato Ukic, a volte avulso dal gioco. Bene il solito fenicottero Faye ed il combattivo Brandon davies, che si è fatto rispettare con autorevolezza tra le maglie della difesa a zona di sacchetti atta a presidiare i tabelloni.

Anche il ritrovato Campani ha lavorato duro tra le fila di Varese, anche se il suo apporto offensivo è stato limitato dalla cattiva giornata di Cavaliero, sempre in affanno e falloso oltre ogni limite.

Il Banco di Sardegna ha dominato il confronto dall’inizio alla fine e stavolta ha fatto girare la palla con intelligenza e buone iniziative in campo aperto. Molte spettacolari schiacciate, qualche pick & roll da manuale e buone selezioni di tiro raccontano di un Banco in positivo scarico, dopo le fatiche continentali.
Nel campionato è in testa la sorprendente Pistoia di Vincenzo Esposito, ma è un humus provvisorio.
Presto Sassari e Venezia, Milano e Reggio Emilia si posizioneranno come da copione per la griglia dei play-off.

 

Pallacanestro Varese  70 Dinamo Banco di Sardegna 86

Parziali: 22-28; 15-20; 18-20; 15-18.

Progressivi: 22-28; 37-48; 55-68; 70-86.

Openjobmetis – Davies 17, Faye 14, Ukic 15, Varanauskas 6, Molinaro, Cavaliero 2, Sheperd 2, Campani 2, Thompson 8, Galloway, Pietrini.  All. Paolo Moretti.

Dinamo Sassari – Haynes 12, Petway, Logan 23, Formenti, Devecchi, Alexander 19, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 10, Stipcevic 7, Eyenga 11, Varnado 4. All. Meo Sacchetti.

Arbitri: i signori Tholga Sahin, Massimiliano Filippini e Denis Quarta.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons