DINAMO,  È ANCORA FINALE

DINAMO, È ANCORA FINALE

Share Button

 

Battuta Brescia da una Dinamo Rok in un palpitante ultimo quarto . Atto finale ancora con Milano

Terza finale negli ultimi quattro anni.
La Final Eight si colora di rosa E questo colore da oggi , per i tifosi biancoblu,  non susciterà solo immaginari e suggestioni ciclistiche.
Al termine di una combattuta partita, la Dinamo ha la meglio con la mai doma Leonessa Brescia, vera sorpresa di questo scorcio di stagione. La battaglia con Avellino aveva lasciato ben sperare e domani alle 18 sarà remake con l’Olimpia: ancora Milano, come nel 2015, sulla strada del Banco. La sfida infinita vivrà infatti  un nuovo entusiasmante atto e i giganti in rosa proveranno a riportare la Coppa in Sardegna.

Il match Partita intelligente per i ragazzi di Coach Pasquini, fondamentale per dosare le energie  nella spietata lotteria della tre giorni di Coppa. In campo vanno Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti e Lydeka. È proprio David Bell ad aprire le marcature con una bomba dalla distanza. Capitan Devecchi raddoppia dall’arco: i giganti firmano un break di 11-3 con Bell, Lydeka e Lacey. Moss scuote i suoi, 4 punti di Savanovic e Sassari firma il vantaggio in doppia cifra. La Dinamo che prova a scappare sul 17-6 con Lacey, prima del ritorno bresciano che, pur perdendo Moss per tre falli, si avvicina sempre più nella seconda frazione grazie ai punti del solito Landry. Moss e Bushati riportano Brescia a contatto dal -12 a -5.  Il primo quarto si  chiude 22-15 con Stipcevic dalla lunetta. A inizio della seconda frazione un parziale di 7 punti della Leonessa ristabilisce la parità sul parquet. I lombardi scappano fino a +7, condotti da Michele Vitali e Moore. Lawal sblocca i suoi e accorcia le distanze (33-39). Al rientro dall’intervallo lungo i giganti lanciano un messaggio chiaro dal parquet con un break di 5 punti firmato Lacey-Devecchi. La tripla del capitano sigla il sorpasso e il match diventa punto a punto. Moss trascina Brescia avanti, Lacey e Sacchetti con due bombe ristabiliscono la parità.

Banco avanti 60-55 al 30’, e si va incontro quindi ad altri dieci minuti di equilibrio totale: Savanovic mette punti d’autore e manda i suoi sul +6 coadiuvato da Lawal. Non è finita: mancano 5’ e Brescia ha la palla del sorpasso ma la spreca con uno sfondamento di Moore. Berggren accorcia dalla lunetta, Savanovic risponde dalla media: Moore riporta i suoi a un punto di distanza. Ancora l’ala serba ad allungare, Landry tiene i suoi a contatto. Vitali mette il canestro del sorpasso, controsorpasso sassarese con 5 punti di Stipcevic. Quando mancano poco più di 2’ il tabellone dice 71-67. L.Vitali riporta i suoi a un possesso di distanza dalla linea di carità, sul cronometro restano 30’’. Stipcevic infila una bomba da distanza siderale per il 75-70. Fallo di Bushati, Lacey in lunetta mette il sigillo: è ancora finale!!

 

Dinamo Sassari 77 – Germani Brescia  70

Parziali: 22-15; 11-24; 27-16;17-15.

Progressivi: 22-15; 33-39; 60-55;77-70

Dinamo Sassari. Bell 10, Lacey 15, Devecchi 8, D’Ercole, Sacchetti 3, Lydeka 6, Savanovic 12, Carter, Stipcevic 13, Lawal 10, Ebeling, Monaldi . All. Federico Pasquini.

Germani Brescia. Moore 16, Berggren 4, Vitali L. 7, Landry 20, Bolis, Nyonse, Burns 2, Vitali M. 8, Moss 8, Bushati 5. All. Andrea Diana.

Rimini, 18 febbraio 2017

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons