DEMURTAS, UN FILM CON UNA VOCE DA (LADY) OSCAR

DEMURTAS, UN FILM CON UNA VOCE DA (LADY) OSCAR

Share Button

L’incantevole Clara Serina a Sassari per la colonna sonora di “Buon Lavoro”

L’infanzia è fatta di piccole cose: sapori, profumi, colori e impercettibili dettagli che anche dopo anni riescono, come in una ben congegnata macchina del tempo, a rispedirci in epoche in cui l’unico desiderio era incrociare la spada con Lady Oscar, salire sul ring con l’Uomo Tigre, rimirarsi nello specchietto di Stilly o giocare a basket con Gigi La Trottola. La voce inconfondibile e delicata di Clara Serina riesce a regalarci tutto questo. Catapultata tra le stelle di un repentino successo negli anni ’80 con i “Cavalieri del Re”, l’energia della voce di Clara riesce ancora adesso a toccare corde profonde che vanno ben oltre il semplice ricordo fanciullesco. Sarebbe effettivamente fare un torto a questa personalità così poliedrica e ricca di molteplici e colorate sfumature, se la relegassimo solo al nostro ricordo dell’infanzia. La sua presenza oltrepassa il tempo del passato e si proietta oltre che nel presente anche nel futuro

Foto: Viola Ledda

Foto: Viola Ledda

come dice uno dei suoi brani. Clara Serina è una vera forza della natura. Psicoterapeuta attenta ai problemi dell’età infantile, ha insegnato “Psicologia clinica e Metodologia dell’Osservazione” all’Istituto di Psicologia a Milano dove ha poi fondato nel 1987 il Centro “Credes”, nel quale ancora adesso mette a disposizione la sua esperienza in questo campo. Ma è la musica che l’ha resa così amata e popolare tra i ragazzi di almeno tre generazioni ed è proprio grazie a questo amore che Clara nel 2000 è tornata a cantare e ora gira l’Italia con nuovi progetti e concerti.

«Sono cresciuta in Brasile – ci racconta – e da piccola ero timida. Studiavo in un collegio e spesso i miei compagni mi convincevano a cantare regalandomi una parte della loro merenda.»

Difficile credere, guardando il suo sorriso aperto, che questa donna così piena di vita sia stata una bambina timida. Ma l’occhio attento può scorgere ancora la dolcezza infantile dal modo, così naturalmente composto ed emozionato, che Clara ci trasmette davanti ad un complimento.

E dopo l’uscita del suo nuovo cd “Clara Serina New Version”, in cui reinterpreta le sigle più famose del suo storico gruppo e ci regala delle sue  composizioni inedite, di complimenti ne ha ricevuto moltissimi.

Sassari l’ha accolta con gioia ospitandola in questa nuova avventura che la vede tra i protagonisti della colonna sonora e anche come attrice nell’ultimo film “Buon Lavoro”,  del talentuoso cineasta sassarese Marco Demurtas. Il progetto, nato con lo scopo di utilizzare il cinema come strumento di prevenzione del disagio sociale, ha già visto la

G.Masala, C.Serina, M.Demurtas, V.Ledda

G.Masala, C.Serina, M.Demurtas, V.Ledda

partecipazione di numerosi artisti. Dopo Giancarlo Giannini, Giuliana De Sio e molti altri nomi di prestigio, Demurtas e la sua “Cinemascetti” sono riusciti a colpire la sensibilità di Clara Serina che si è spesa nella scrittura di ben quattro brani, inoltre anche nell’interpretazione canora di una canzone scritta dal regista stesso e musicata magistralmente da Gabriele Masala.

«Lavorare con Clara – dice Gabriele – è stata una lezione di professionalità ed umiltà, e per chi vive di musica il tempo non passa mai, Clara ha lo spirito, l’energia e la voce di una ragazzina.»

«Abbiamo lavorato in sinergia perfetta, con grande amore – aggiunge Clara Serina – è stata un’esperienza nuova e molto ricca. Quest’estate avevo deciso di scrivere dei brani sulle problematiche legate ai giovani, contemporaneamente sono stata contattata da Marco che mi proponeva il medesimo tema sociale. E’ stata una sincronia sinergica veramente incredibile!»

E proprio Marco Demurtas, che ha voluto fortemente che Clara partecipasse al suo progetto, ci racconta: «Nel film, che ho scritto insieme a Viola Ledda, c’è anche la storia di un ragazzo che dopo essersi fatto male si convince di

Foto: Viola Ledda

Foto: Viola Ledda

vivere negli anni ’80. Non c’era simbolo migliore che potesse incarnare quel periodo della voce che è stata la colonna sonora della nostra infanzia. Ho contattato Clara e ho scoperto una persona gentilissima e molto profonda.»

Ci sono voci che risuonano in noi e ci travolgono con grandi emozioni dunque; una voce che ci regala attimi della nostra infanzia in tutti i tempi è la voce di Clara Serina che continua ad accompagnarci e dona al nostro presente quella carica vibrante che ci proietta nella voglia di fare! Si dice che il destino non operi a caso, per questo motivo non possiamo che augurarle, insieme a Marco Demurtas e tutti i ragazzi della Cinemascetti, “Buon Lavoro”!

Francesca Arca
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons