Amara Supercoppa

Amara Supercoppa

Share Button

Supercoppa-2015

Stavolta il finale thrilling premia Reggio. La Grissin Bon elimina i campioni in carica con un grande Lavrinovic e un gran pasticcio arbitrale nel finale

La scudettata Dinamo Banco di Sardegna lascia a Torino la sua Supercoppa – uno dei trofei di un indimenticabile triplete nazionale – stavolta cedendo sul filo di lana alla fiera avversaria della finale per il titolo italiano, in una semifinale divertente ed altalenante nelle fasi di gioco. La città del tricolore ha fatto onore al suo nome, sfoderando una batteria di italiani di assoluta efficacia nella gara contro Logan e compagni. Stefano Gentile in grande spolvero, accanto alla chirurgica freddezza di Aradori, al talento di Della Valle ed ai movimenti impeccabili di Polonara, in un roster ancora competitivo per l’alta classifica. Il solito Lavrinovic da manuale e l’eterno asso Kaukenas hanno fatto la loro partein questa rivincita emiliana. Ma il Banco non ha demeritato e mostra un potenziale di tutto rispetto, in attesa dell’amalgama e del recupero di un Alexander ancora lonrtano dalla migliore condizione. La squadra nuova sembra costruita per una migliore Eurolega: è molto fisica intimidatrice ai tabelloni, cerca il pick & roll rapido e sembra meno idonea al flusso paziente della palla. La sensazione è che Haynes e Stipcevic siano finalizzatori e manchiuna vera regia in un quintetto che si avvaledel solito magistero di Logan e presenta la reattività di un ottimo Eyenga, la forza del rigenerato Varnado ed un Petway buon collante di esperienza in ala forte. Prime sensazioni di una semifinale di Supercoppa, ripetiamo: Sacchetti deve ricostruire una squadra diversa da quella degli eroi tricolori ed ha bisogno del tempo. Di sicuro le duellanti saranno le protagoniste del torneo con la magna Milano e la mina vagante Venezia. sarà ancora grande Banco, non dubitate. La sconfitta di misura non deve allarmare la tifoseria del Palaserradimigni.

Alberto Cocco

 

Dinamo Banco di Sardegna 78 –  GrissinBon Reggio Emilia 79

Parziali: 21-28; 16-13; 27-22; .

Progressivi: 21-28; 37-41; 64-63; 78-79.

Dinamo Sassari – Haynes 10, Petway 9, Logan 13, Formenti,  Devecchi, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 5, Stipcevic 13, Eyenga 16, Varnado 9. Alexander. All. Meo Sacchetti.

Reggio Emilia: Aradori 11, Polonara 12, Lavrinovic 14, Della Valle 7,  De Nicolao,   Pechacek 2, Veremeenko 9, Kaukenas 10, Silins 2, Gentile 15 .All. Massimiliano Menetti

Arbitri i signori Roberto Begnis, Gianluca Sardella e Maurizio Biggi

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )
Show Buttons
Hide Buttons
error: